Il Rugby a scuola e i centri estivi

Il gioco del rugby visto dall’esterno potrebbe essere frainteso, soprattutto se chi lo guarda non conosce le regole di questo sport.

Il rugby non è un’attività sportiva come tante altre, è un vero “gioco per gentiluomini” regolato da elementi che si traducono in comportamenti esemplari da parte di tutti gli addetti ai lavori, a partire dai giocatori fino a coinvolgere gli allenatori, dirigenti, arbitri ed educatori.

 

Il rugby si presenta sin dai suoi albori come uno sport dai molteplici valori dal rispetto delle regole al fair play, la lealtà nei confronti dell’avversario, l’impegno a vincere ma anche l’attitudine di saper perdere accettando la sconfitta. 

Il gioco del rugby è un concentrato di vecchi valori mai scaduti, un’eccellente materia educativa che alcune scuole italiane da qualche anno hanno adottato per insegnare le regole della vita ai propri allievi.

 

Proprio per questi motivi il Cesena rugby club è da sempre attivo con i suoi progetti e le sue collaborazioni attraverso scuole dell’infanzia, scuole primarie, scuole secondarie di primo e di secondo grado di tutto il territorio per fare conoscere lo sport ad un bacino sempre più ampio con i suoi valori e tradizioni ma soprattutto con tanto, tanto, tanto divertimento.

Molto più recente invece è la collaborazione del Cesena Rugby Club durante il periodo estivo con le varie parrocchie, centri estivi, camping e momenti di Rugby nei parchi su tutto il territorio romagnolo, un’ ulteriore occasione per ampliare e consolidare il movimento rugbistico del territorio già in ampia ascesa.

 

Per chi fosse interessato ad approfondire ulteriormente questi due aspetti può rivolgersi ai seguenti numeri:

 

  • Luca Crociani Referente per le attività di promozione Rugby nelle scuole 339/8524857

  • Gianmaria Golinelli Responsabile settore giovanile e referente per le attività di promozione nei centri estivi 345/4920060